FLAT TAX: BRUNETTA, PADOAN SI DIMETTA DA MINISTRO E POI CONFRONTO PUBBLICO SU COPERTURE

“Il ministro dell’Economia e delle finanze, mister debito pubblico Pier Carlo Padoan, ha proprio una bella faccia di bronzo. Il titolare del Mef si candida a Siena, città del Monte dei Paschi, di cui è proprietario proprio il Tesoro. Un conflitto d’interessi grande come una casa che solo Padoan e il suo leader mister Etruria Renzi non hanno ancora percepito.

E da questo pulpito il ministro dell’Economia si permette di fare la maestrina e di chiedere ai competitori politici le coperture delle loro legittime proposte politiche? Ma Padoan non si vergogna neanche un po’?

Lui, Renzi e Gentiloni hanno distrutto i conti pubblici italiani, hanno portato il debito pubblico a livelli record mai visti prima, hanno dilaniato l’immagine internazionale del nostro Paese, e ancora trovano il fiato per proferire baggianate?

Altra domandina: da candidato Padoan userà gli uffici del Mef per la sua campagna elettorale? Userà le strutture del Tesoro e i suoi funzionari? Userà i voli di Stato?

Ti aiuto io a superare tutti questi conflitti d’interessi, caro Pier Carlo. Dimettiti da ministro, affronta le prossime settimane a viso aperto. Ad armi pari sono pronto ad un confronto pubblico sulle coperture della flat tax e di tutte le nostre e le vostre proposte economiche. Da professore a professore. Noi siamo persone serie e il nostro programma è perfettamente sostenibile dal punto di vista finanziario. Vedremo quello del Pd.

Confrontiamoci pubblicamente, Pier Carlo. Gli italiani giudicheranno e magari se non sarai più ministro dell’Economia ma un semplice candidato i potenziali elettori del collegio di Siena saranno più liberi di votarti o meno. In politica serve correttezza, trasparenza, lealtà”.

Lo scrive su Facebook Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

I Commenti sono chiusi