TV: BRUNETTA, AUDITEL IN TILT DOPO SCONTRO FAZIO-GILETTI? A PENSAR MALE SI FA PECCATO…

“Proprio oggi, guarda caso, dopo lo ‘scontro’ di ieri sera tra Fazio (RaiUno) e Giletti (La7), l’Auditel va in tilt. Che dire… a pensar male si fa peccato… ma spesso ci si azzecca”.

Lo scrive su Twitter Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.


SAPPADA: BRUNETTA A BOLDRINI, APPROFONDIMENTI PRIMA DI ARRIVO PDL IN AULA

Il presidente dei deputati di Forza Italia, Renato Brunetta – anche in seguito alla lettera del Consiglio regionale del Veneto della scorsa settimana – ha inviato una missiva alla presidente della Camera, Laura Boldrini, in merito alla vicenda del comune di Sappada.

Nel testo della lettera il capogruppo azzurro a Montecitorio formula alcune osservazioni, in vista degli approfondimenti e delle valutazioni in corso presso la Presidenza e la Commissione Affari costituzionali.

“Secondo la Corte costituzionale – scrive Brunetta – l’art.  132 della Costituzione che prevede il distacco di uno o più Comuni da una Regione onde aggregarli ad un’altra, stabilisce ‘che ciò avvenga solo attraverso un procedimento speciale, plurifasico, aggravato dal previo svolgimento di due adempimenti ulteriori rispetto a quelli legislativi ordinari’. Read more…


BANCHE: BRUNETTA A DI MAIO, IO PRIMO A CHIEDERE COMM, GRILLINI SONO FANTASMI

“Quasi due anni fa, quando il giovane Di Maio non giocava ancora a fare il candidato premier, proposi per primo, durante una seduta della Commissione Bilancio di Montecitorio, l’istituzione di una Commissione parlamentare d’inchiesta sul sistema bancario italiano.

Oggi, dopo un lungo iter parlamentare, senza che i grillini si stracciassero le vesti per questo, la Commissione è realtà. Stiamo lavorando di gran lena in queste settimane, con audizioni di altissimo livello, per chiudere presto e bene i lavori e per dedicarci poi alla stesura della relazione finale.

Mentre Di Maio andava in giro per la Sicilia a fare passerelle o mentre lanciava guanti di sfida tirandosi poi indietro come un coniglio, qui in Parlamento c’erano e ci sono decine di commissari che hanno presto a cuore i lavori di questa Commissione e che si stanno dedicando alla ricerca della verità. Read more…


UE: BRUNETTA, ITALIA ULTIMA, GENTILONI E PADOAN LASCIANO SOLO DISASTRI

Dichiarazione dell’onorevole Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia:

“Il governo di Paolo Gentiloni e del suo ministro Pier Carlo Padoan si congedano dall’Europa lasciando l’Italia all’ultimo posto per livello di crescita. Secondo i dati appena pubblicati dalla Commissione Ue, infatti, il nostro paese si conferma il peggiore a livello europeo per tasso di crescita del Pil per tutto il periodo di previsioni preso in considerazione da Bruxelles. Una crescita che, fra l’altro, è già destinata a ridursi già dal prossimo anno, quando gli effetti delle politiche monetarie ultraespansive della BCE cesseranno.

Purtroppo non è l’unica cattiva notizia che arriva da Bruxelles. Sempre secondo le previsioni d’autunno della Commissione, infatti, anche la finanza pubblica non migliorerà. Nonostante i proclami del Governo e le fantascientifiche previsioni inserite nei documenti di programmazione economica, la Commissione certifica, purtroppo, che il debito pubblico italiano scenderà ‘solo marginalmente’, nonostante la fase di espansione dell’economia. Tra le cause ricordate da Bruxelles c’è quella relativa al denaro pubblico che il Tesoro ha stanziato per salvare il disastrato sistema bancario italiano, conclamando il salasso finanziario che i contribuenti hanno dovuto sopportare per rimediare agli errori compiuti dai governi di centrosinistra nella penosa gestione della questione banche. Read more…


PENSIONI: BRUNETTA-POLVERINI, OCCORRE RIVEDERE STRUTTURALMENTE LEGGE FORNERO-MONTI

Dichiarazione congiunta degli onorevoli Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia, e Renata Polverini, deputata azzurra e responsabile Dipartimento Lavoro di Forza Italia:

“Per le pensioni occorre un provvedimento che riveda strutturalmente la legge Fornero-Monti, perché i numerosi e continui aggiustamenti voluti dal Parlamento – e spesso sabotati dall’Inps – non risolvono il problema di restituire al sistema il rispetto dei diritti acquisiti, e ai giovani lo spazio e la speranza di entrare nel mondo del lavoro.

Le clamorose ingiustizie generate dalla riforma della previdenza per gli errori tecnici e politici del governo di ‘salvezza nazionale’, insediatosi nel 2011 dopo Berlusconi, hanno provocato danni e sofferenze a numerose categorie di lavoratrici e lavoratori – dagli esodati fino agli insegnanti della famigerata ‘quota96’, solo per fare alcuni esempi -, mentre appaiono ormai superate le motivazioni economiche che portarono al blocco della perequazione delle pensioni. Read more…


CENTRODESTRA: BRUNETTA, SONDAGGI CI DANNO AL 38%, CON 40 MAGGIORANZA ASSOLUTA

“Caos totale in casa Pd, il partito di Renzi. Renzi contro tutti. Nel frattempo, la sinistra a sinistra del Pd si organizza. Per noi la cosa è indifferente, salvo che con questa legge elettorale se la sinistra a sinistra del Pd si rafforza, il partito di Renzi rischia di perdere anche tutti i collegi uninominali delle regioni rosse. E con questo la competizione si ridurrà al centrodestra unito e al M5S, con grandi possibilità da parte del centrodestra unito di raggiungere la maggioranza assoluta sia alla Camera che al Senato. Questo è lo stato dell’arte”.

Lo ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, parlando con i giornalisti in sala stampa a Montecitorio.

“Il centrodestra unito va avanti, sta costruendo il suo programma, ci sono tutte le condizioni per arrivare presto e bene a un grande accordo tanto sul programma, quanto sui seggi e l’organizzazione della nostra presenza sul territorio. Aspettiamo che i tre leader si vedano per costruire il percorso da qui alle elezioni. Read more…


ELEZIONI: BRUNETTA, COLLEGI TUTTI CONTENDIBILI, CDX PUNTA A MAGGIORANZA ASSOLUTA

“Sui collegi occorre fare un ragionamento. Stiamo assistendo da mesi ad uno smottamento a sinistra, il Partito di Renzi continua a perdere personalità e consensi, a favore di Mdp. Nelle ultime settimane lo hanno abbandonato Bassolino e Grasso, una cosa pazzesca”.

Così Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, in un’intervista ad “Affaritaliani.it”.

“Con una formazione di sinistra competitiva, che alle prossime elezioni, nei collegi uninominali, presenterà propri candidati contro il Pd, tutti i collegi, anche quelli ‘rossi’, diventano contendibili e conquistabili anche per il centrodestra unito. È una vera e propria rivoluzione. A quel punto il voto utile, ripeto, sarà tra noi e il Movimento 5 stelle, perché il Pd sarà irrilevante. Read more…